Studio EPIBAS

In Basilicata è presente il più grande giacimento europeo di petrolio sulla terraferma, in grado di soddisfare circa il 10% del fabbisogno energetico italiano.

La Regione Basilicata ha promosso strategie dedicate allo studio e alla tutela della salute delle popolazioni residenti nelle aree di particolare complessità ambientale.

In tal senso ha posto in essere iniziative che puntano al rafforzamento delle competenze scientifiche e cliniche presenti su tutto il territorio regionale, al fine di supportare al meglio la ricerca in ambito biomedico e le azioni di sanità pubblica dedicate al contesto interessato da suddette attività.

La Giunta Regionale ha istituito, con la DGR 740/2014, la realizzazione di un Centro di Medicina Ambientale (CMA), con valenza interdipartimentale, integrato con il sistema sanitario regionale. Il Centro di Medicina Ambientale è di competenza dell’Azienda Sanitaria Locale di Potenza.

Inoltre, il Governo regionale ha inteso affidare alla Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica la progettazione e realizzazione di uno studio finalizzato alla valutazione dello stato di salute delle popolazioni residenti nelle aree interessate da attività estrattiva o attività ad esse correlate.

La giunta regionale con le DGR 320 e 1545 del 2016 ha approvato la proposta della Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica di realizzare una “Indagine epidemiologica nel territorio della regione Basilicata”.

Tale documento rappresenta il progetto esecutivo della suddetta indagine.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi